MotoGP

MotoGP. Alex Rins: la spalla fa male, ma l’intervento chirurgico è scongiurato

- Lo spagnolo della Suzuki si è sottoposto ad un controllo all’ospedale Dexeus di Barcellona e il team medico ha escluso la necessità di tornare in sala operatoria
MotoGP. Alex Rins: la spalla fa male, ma l’intervento chirurgico è scongiurato

“Lo scorso lunedì Alex Rins ha lasciato il test di Jerez in anticipo per sottoporsi a un controllo sulla spalla. L'esame effettuato rivela una leggera infiammazione che è stata trattata con un'infiltrazione e che ora necessita di riposo. La previsione è che si riprenda completamente in pochi giorni e per il momento tutto sta andando bene” – Sono le parole diffuse dal Team Ecstar Suzuki nella giornata di ieri, dopo che Alex Rins si è sottoposto ad un controllo medico all’ospedale Dexeus di Barcellona.

Il pilota spagnolo della Suzuki, lo ricordiamo, fa i conti ormai da un anno con un problema alla spalla in seguito alla caduta rimediata nel 2020 proprio a Jerez. Nello scorso fine settimana, durante le FP4 del GP di Spagna, Rins è nuovamente scivolato proprio sulla spalla dolorante e il pilota ha accusato un fastidio che ha messo tutti in allarme: “Ho sensazioni molto simili a quelle dell’infortunio del 2020” – aveva dichiarato Rins. Da qui la decisione di non perdere tempo, anche a dispetto dei test di lunedì conclusi con qualche ora d’anticipo, per volare a Barcellona. Fortunatamente, però, il controllo medico ha avuto un riscontro favorevole, accertando l’infiammazione, ma escludendo la necessità di sottoporsi all’intervento chirurgico.

  • Valentino.Masini, Cesena (FC)

    Mi fa piacere per lui ma imparerà mai a capire il proprio limite e quello della moto?

    Valentino Masini
  • Marci 1952, Milano (MI)

    Se a l'ultimo che ha messo le mani addosso, fosse stato munito di una testa nella norma, dopo un paio di mesi aveva tante probabilità di ritornare in sella.
    Invece il soggetto per fare il super eroe, dopo 2 due giorni si è messo a fare pesi e flessioni e ciliegina sulla torta, dopo 4 giorni, e salito in moto pensando di disputare la gara, con il risultato di rompere la piastra in titanio che teneva insieme l'omero.

    Chi è causa del suo mal, pianga se stesso.
Inserisci il tuo commento