GP del Portogallo

MotoGP. GP del Portogallo a Portimao. Vittoria di Fabio Quartararo

- Seconda vittoria consecutiva per il francese della Yamaha, davanti a Pecco Bagnaia e Joan Mir. Quarto Franco Morbidelli, nono Enea Bastianini, 12esimo Luca Marini, 13esimo Danilo Petrucci, 14esimo Lorenzo Savadori. Ottimo settimo Marc Marquez, caduto Valentino Rossi mentre era 11esimo. Bella gara, voto 8,5
MotoGP. GP del Portogallo a Portimao. Vittoria di Fabio Quartararo

Doppietta Fabio Quartararo, tripletta Yamaha: Portimao certifica che la coppia Quartararo/Yamaha è pronta per il titolo, con Fabio adesso in testa al campionato con 15 punti di vantaggio su Pecco Bagnaia.

Partito malissimo dalla pole position e con la gomma dura al posteriore, Fabio ci ha messo 9 giri per andare al comando. Una volta in testa, pensava di andarsene, ma così non è stato, perché Alex Rins gli è rimasto in scia.

Giro dopo giro i due hanno allungato, con un giro veloce dopo l’altro. E per tanto spingeva Quartararo, Rins gli rimaneva attaccato, dando la sensazione di averne di più. Ma proprio quando sembrava più forte, anche psicologicamente, ecco l’errore alla Rins: a terra, poche curve dopo aver fatto l’ennesimo record della pista. A quel punto, non c’è stata più storia, Fabio ha vinto per distacco, dimostrando grande solidità, oltre che velocità.

Grande Bagnaia

Al secondo posto, anche nel mondiale, un ottimo Pecco Bagnaia, che ha probabilmente perso la possibilità di giocarsi la vittoria con la penalizzazione subita ieri per le bandiere gialle.

Pecco ha dimostrato grande solidità e maturità: in tre gare, c’è sempre stato qualcosa che l’ha un po’ penalizzato, ma la sensazione è quella di un pilota pronto per la vittoria e a giocarsi il titolo. In questo momento è lui il numero uno della Ducati, perché Jack Miller è caduto a inizio gara e Johann Zarco è scivolato al 20esimo giro, quando tentava di rimanere attaccato a Pecco. Un brutto errore per Johann, che sembrava aver raggiunto una grande maturità. Ma sappiamo quanto nella MotoGP di oggi tutto cambi molto velocemente. Adesso è quarto in classifica.

Mir sul podio

Al terzo posto Joan Mir, arrivato in scia a Bagnaia, ma che non è riuscito nemmeno ad attaccare nell’ultimo giro. Anche in Casa Suzuki è chiaro che è Mir il riferimento. Buon quarto posto di Franco Morbidelli: era importante tornare protagonista dopo due GP difficilissimi.

Bravissimo Marc Marquez

Settimo posto per Marc Marquez, che ha fatto il suo miglior giro a 6-7 passaggi dal termine: pazzesco. Pronti via, Marc ha subito preso due sportellate da Mir, che ha voluto fargli capire che la musica è un po’ cambiata rispetto al passato, poi è un po’ calato per stabilizzarsi da metà gara in poi. Appalusi: a Jerez lo vedremo molto più avanti. E naturalmente, è lui il primo pilota Honda al traguardo.

Male Rossi

Valentino Rossi è caduto mentre era 11esimo: ha fatto qualche passo in avanti rispetto alle prove, ma siamo purtroppo ancora molto lontani.

Aprilia si conferma

Sesto posto per Aleix Espargaro a 8”885: obiettivo raggiunto, la moto si dimostra sana.

Segui il GP del Portogallo 2021 sul nostro LIVE

Rivedi il commento delle qualifiche di Zam e Livio Suppo

Rivedi il commento delle prove libere di Zam e Manuel Pecino

Gli orari della corsa in TV oggi su Sky, DAZN e TV8

L'editoriale di Nico sul ritorno di Marc Marquez

La classifica della gara

Pos. Punti Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora/Distanza
1 25 20 Fabio QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 164.8 41'46.412
2 20 63 Francesco BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team Ducati 164.5 +4.809
3 16 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 164.5 +4.948
4 13 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 164.5 +5.127
5 11 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 164.4 +6.668
6 10 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 164.3 +8.885
7 9 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 164.0 +13.208
8 8 73 Alex MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL Honda 163.7 +17.992
9 7 23 Enea BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama Ducati 163.4 +22.369
10 6 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 163.3 +23.676
11 5 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 163.3 +23.761
12 4 10 Luca MARINI ITA SKY VR46 Avintia Ducati 162.9 +29.660
13 3 9 Danilo PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 162.9 +29.836
14 2 32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 162.3 +38.941
15 1 27 Iker LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 161.6 +50.642
16   88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 157.2 1 Giro
Non classificato
    5 Johann ZARCO FRA Pramac Racing Ducati 164.5 6 Giri
    42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 164.8 7 Giri
    46 Valentino ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 163.1 11 Giri
    43 Jack MILLER AUS Ducati Lenovo Team Ducati 162.9 20 Giri
    44 Pol ESPARGARO SPA Repsol Honda Team Honda 150.7 21 Giri
Leggi tutti i commenti 153

Commenti

  • Mezzo litro, Bologna (BO)

    Volevo spendere due parole sulla commemorazione, sul tributo a Fausto Gresini: per me è stato un momento toccante. Per noi che nei primi anni '80 iniziavamo ad assaggiare i primi motorini, Fausto è stato un mito: quanti ricordi, anche grazie a lui. Fermarsi un minuto per ricordarlo, è stato il minimo che si potesse fare.
    Poi si è rivelato anche persona seria e squisita. Una grande perdita per tutto il mondo dei motori.
    Ciao Fausto.
  • Federico Chiadini

    Non leggo commenti su Vinales, che strano
Leggi tutti i commenti 153

Commenti

Inserisci il tuo commento