Podcast

Zam a tutto gas: VR46 Academy, come funziona? [PODCAST]

- Valentino Rossi è l’artefice della maggior parte dei trionfi italiani nel motomondiale, prima come pilota, poi anche come scopritore di talenti
Zam a tutto gas: VR46 Academy, come funziona? [PODCAST]

Motomondiale, 2013: in tutta la stagione, una sola vittoria italiana, naturalmente di Valentino Rossi. Zero successi in Moto2, zero in Moto3: il futuro del motociclismo italiano sembra molto cupo. Ma proprio in quell’anno così difficile per i nostri piloti, viene messo il primo mattone di una casa molto solida. Oggi parliamo della VR46 Academy: io sono lo Zam, questo è a tutto gas, il podcast domenicale di Moto.it 

Da 26 anni, Valentino Rossi è l’artefice della maggior parte dei trionfi italiani nel motomondiale, prima come pilota, poi anche come scopritore di talenti. Oggi, grazie non solo a Valentino, ma soprattutto a lui, il motociclismo italiano è tornato ai vertici in tutte le categorie e dal 2013 l’Academy è cresciuta così tanto che nel 2021 saranno ben otto i suoi piloti nel motomondiale: Bagnaia, Marini e Morbidelli in MotoGP; Bezzecchi, Manzi e Vietti in Moto2; Antonelli e Migno in Moto3. Ma come funziona l’Academy, come si fa a entrare nell’Academy, chi scegli i piloti, quanto bisogna pagare? Ce lo spiegano due dei fondatori della scuola VR46: Alberto Tebaldi e Alessio Salucci. 

Buon ascolto.

Zam, a tutto gas, torna domenica prossima.

  • corivorivo, Padova (PD)

    Bellissima ed istruttiva ed illuminante intervista, caro Zam, complimenti!

    Si sa. Tutto sta nel manico. Il manico unico ed irrepetibile di Valentino "the best biker in the World"!

    Classe vera ed intelligenza visionaria, quella del tavulliano...
    (che non si compra al mercatino delle pulci né Cervera né di Maiorca)
  • Foxxes1, Carpi (MO)

    Ho sempre scritto qui che la Fim non ha mai fatto niente al contrario degli spagnoli. Ai dirigenti fim interessa la poltrona con resina epossidica ben attaccata sotto, con relativo stipendio e benefici vari.
    A questo punto sarebbe bello spodestare i parrucconi di cui sopra oppure fare ex novo una federazione come esiste già nella boxe e nel basket. Ciao.
Inserisci il tuo commento