Velocità

CIV 2021. Primo round al Mugello

- Prende il via al Mugello il Campionato Italiano Velocità. Cinque categorie e gara doppia. Ci saranno anche la Women’s Cup ed il National Trophy, con la novità SuperOpen
CIV 2021. Primo round al Mugello

La pandemia non ferma la FMI che anche quest’anno è riuscita ad organizzare il CIV, Campionato Italiano Velocità. Il primo appuntamento è fissato per questo fine settimana all’Autodromo Internazionale del Mugello, che accoglierà i numerosissimi team e piloti che lotteranno per il titolo di Campione d’Italia 2021. 

Format che vince non si cambia e quindi anche nel 2021 prove libere al venerdì, qualifiche e gare il sabato e solo gare la domenica. Una full immersion di motociclismo e di adrenalina, che purtroppo il pubblico non potrà vedere dal vivo, in quanto in ottemperanza alle regole per limitare la diffusione del coronavirus, questo primo round si svolgerà a porte chiuse, con accesso riservato agli addetti ai lavori. 

Gli appassionati potranno comunque seguire le gare dell’ ELF CIV 2021 in diretta sulla pagina facebook Campionato Italiano Velocità. Le repliche delle gare saranno inoltre trasmesse su Sky Sport MotoGP HD la settimana successiva all’evento. Oltre al rinnovo con Sky, l’ELF CIV ha di recente stabilito un accordo con NVP Broadcast Television come nuovo fornitore per la produzione delle gare. 

Come è accaduto anche l’anno passato,  alcuni piloti e team dei mondiale delle derivate non si sono lasciati sfuggire l’occasione di partecipare come wild card (e quindi fuori classifica) alle combattute gare del CIV. In Supersport saranno al via i piloti del Kawasaki Puccetti Racing Can Oncu e Phillip Oettl. Un gradito ritorno quello di Michel Fabrizio, che corre con la Kawasaki il team Motozoo by Puccetti. A completare lo schieramento “mondiale” saranno Niki Tuuli con la F3 di MV Agusta Corse Clienti ed il pilota della squadra VFT Federico Fuligni.

 

SBK

La classe regina è all’anno zero, con un nuovo regolamento che prevede una centralina unica. L’obiettivo è quello di diminuire i costi e livellare le prestazioni delle varie moto e saranno le gara a dirci se le mete siano o meno state raggiunte. A partire con il favore dei pronostici è ancora il 7 volte Campione italiano Michele Pirro con la Panigale V4 del team Barni Racing. Gli avversari però sono molti ed agguerriti ad iniziare da Alessandro Delbianco e Lorenzo Gabellini, due giovani che hanno però già corso nel mondiale. Ma a lottare per la vittoria ci saranno anche piloti del calibro di Ayrton Badovini, Riccardo Russo, Lorenzo Zanetti e Luca Vitali. Gli outsiders rispondono ai nomi di Agostino Santoro (vincitore del Pirelli National Trophy 1000 del 2020) e  Michael Canducci.

 

Moto3

Qui i favoriti sono i piloti del Team Bardhal VR46 Riders Academy: Elia Bartolini ed Alberto Surra, rispettivamente 4° e 2° lo scorso anno. Lo Junior Team Total Gresini Honda punta su Filippo Bianchi per vincere il titolo ma non vanno certo sottovalutati

Andrea Giombini, quinto nel 2020 all’esordio, proprio come è all’esordio quest’anno il Campione in carica Premoto3 Cristian Lolli. Occhi puntati anche sull’olandese Zonta Van Den Goorbergh sulla Beon del Team di Davide Giugliano, equipaggiata con il motore Yamaha 450 fornito da Geo Technology S.A. Il progetto della 450 proposto dalla FMI prosegue con un maggior numero di piloti rispetto alla passata stagione. 

 

Michel Fabrizio
Michel Fabrizio

Supersport 600

Da sempre la 600 è sinonimo di gare spettacolari e di campionati combattuti sino all’ultima curva. Il campione 2020 è approdato al mondiale ma restano molti i piloti in grado di raccogliere la corona lasciata dal pilota di San Marino. Ad alcuni nomi ben noti, come quelli degli ex campioni di categoria Davide Stirpe e Massimo Roccoli, si aggiungono gli esperti Stefano Valtulini, Luca Ottaviani, Marco Bussolotti, Roberto Mercandelli. Questi piloti dovranno fare i conti con l’esordiente in SS600, ma già due colte campione italiano Moto3 Kevin Zannoni. Sotto osservazione anche Livio Loi e l’ex Campione del mondo WSSP300 Manuel Gonzalez.

 

PreMoto3

Grazie alle nuove regole dettate dalla FMI la classe d’ingresso al CIV è quella più numerosa con 37 giovanissimi al via di ogni gara. Sarebbero da citare tutti in quanto in PreMoto3 è quasi impossibile fare pronostici, ma meritano un occhio di riguardo Guido Pini, Edoardo Liguori e Riccardo Trolese, per quanto hanno fatto lo scorso anno quando erano al debutto in questa classe. Al via anche due ragazze: Josephine Bruno e Luana Giuliani.

Supersport 300

E’ da sempre una delle categorie più combattute. Saranno con ogni probabilità ancora protagonisti il pilota del team Prodina Ircos Kawasaki Mattia Martella, che dovrà però vedersela con Giacomo Mora, Francesco Prioli ed Emanuele Vocino. È atteso ad una stagione di riscossa il talentuoso Omar Bonoli, mentre sono da seguire con simpatia i due alfieri del Team Roc’n Dea di Roccoli e De Angelis: Federico Iacoi e Diego Palladino e l’altro pilota Junior Team AG Yamaha Pata, Matteo Vannucci, reduce dalla vittoria nella Yamaha R3 Cup. A mettere tutti d’accordo però potrebbe essere il turco Bahattin Sofuoglu, terzo lo scorso anno nel mondiale 300 nonché nipote del cinque volte Campione del Mondo SS600 Kenan Sofuoglu.

 

Pirelli National Trophy

La competizione ideata ed organizzata dal Moto Club Spoleto accoglierà come sempre due categorie: la 1000 e la 600. All’interno di quest’ultima si correranno però due classi diverse, la 600 e la SuperOpen, con un regolamento che anticipa di un anno quello che accadrà nel WorldSS 2021. Il nuovo regolamento (sperimentato in concomitanza dalla Dorna nel BSB) prevede l’introduzione di moto di diverse cilindrate (660 quattro cilindri, 750/800 a tre cilindri e 950/1000 a due cilindri) le cui prestazioni verranno però livellate dal regolamento. Questo renderà ancora più interessanti le gare del National, che sono da sempre caratterizzate dalla spettacolarità e dall’incertezza.

Women’s European Cup

C’è grande attesa per la seconda edizione del campionato Europeo dedicato alle donne. La favorita è ovviamente la Campionessa uscente Beatriz Neila Santos, ma le sue avversarie sono aumentate in numero e qualità. La spagnola avrà due avversarie già nel suo box, quello del Team Trasimeno Yamaha: la connazionale Marta Machuca e la nostra Arianna Barale. Oltre a lei a  tenere alto il tricolore saranno Sabrina della Manna e Roberta Ponziani (seconda e terza lo scorso anno) Martina Guarino, Aurelia Cruciani, Giulia Vercilli e Martina Plenario.    

 

ELF CIV sarà il palcoscenico anche per importanti eventi quali la presentazione alla stampa della nuova Kawasaki ZX-10R da parte di Kawasaki Italia venerdì pomeriggio presso la nuova hospitality del Team Kawasaki Puccetti Racing. Spettacolare ed interessante la parata celebrativa della domenica di Moto Guzzi, in occasione del centenario della casa di Mandello, con la presenza tra gli altri di Vittoriano Guareschi. Non mancherà un ricordo del compianto Fausto Gresini poco prima del via della Moto3, alla presenza della famiglia dello sfortunato campione, del Presidente FMI Giovanni Copioli nonché della Garelli 125 con la quale Fausto conquistò il titolo Mondiale. 

  • spawn22, golasecca (VA)

    non farà più la diretta eleven sport
Inserisci il tuo commento