Tecnologie

Batteria agli ioni di sodio. Leggera ed ecologica

- Gli ioni di sodio potrebbero sostituire quelli di litio. Le prestazioni dei prototipi sono paragonabili e l'impatto ambientale molto più ridotto
Batteria agli ioni di sodio. Leggera ed ecologica

Le batterie agli ioni di litio governano il nostro mondo e sono presenti in tutti gli apparecchi che utilizziamo, dallo smartphone alle auto elettriche passando per il monopattino e l'aspirapolvere. E' una tecnologia diffusissima perché molto pratica, ma non per questo priva di punti deboli o possibilità di miglioramenti. Non a caso gli studi in questo campo sono tantissimi e la ricerca di un successore per la tecnologia degli ioni di litio è vivacissima. 

In questo contesto si inserisce anche un prototipo messo a punto dai ricercatori della Washington University di Saint Louis, negli Stati Uniti, che hanno inventato nuova batteria agli ioni di sodio. Il sodio era già stato preso in considerazione come sostituto del litio, ma senza successo. Quello rende interessante questo progetto è l'approccio originale che rimuovendo l'anodo e sostituendolo con un semplice foglio di rame cambia radicalmente il procedimento.

Gli ioni di sodio vengono ora trasformati in metallo invece di essere raccolti dall'anodo. Dopo la ricarica, il metallo si dissolve e gli ioni ritornano al catodo. Con questa architettura la batteria è più piccola e anche più leggera. Inoltre essendo il sodio una risorsa molto più abbondante del litio ci sarebbe anche un'incredibile riduzione dell'impatto ambientale.

Per come è stata presentata, la batteria agli ioni di sodio è la risposta a tutti i nostri problemi perché a parità di densità energetica sarebbe più compatta, più leggera, più economica e più ecologica di una batteria tradizionale. 

  • machintosch 63, Poggio Mirteto (RI)

    Penso che giusto un tosta pane si possa comprare elettrico non certo una moto, pensate che orrore avere una Kawasaki ninja, ducati, elettriche sarebbe la fine di tutto😱😱😱
  • profspano11

    A quanto ho capito sul concetto fondamentale di BATTERIA A IONI SODIO SENZA ANODO si tratta in realtà di un escamotage elettrochimico. Infatti si fa in modo che lo ione Na+ NON VENGA INTERCALATO in una struttura carboniosa o grafitica distruggendola in parte, ma si cerca di eseguire una specie di PLACCATURA ELETTROCHIMICA su metallo nobile come ad esempio il RAME. Si formerebbe in tal caso lo strato metallico placcato Cu-Na, osservato dagli sperimentatori come una superficie laminare di rame luccicante. Chiaramente ciò sostituirebbe la cosiddetta fase di carica nello schema ""a sedia a dondolo"" dell'intercalazione. Nella successiva fase reversibile di scarica o deintercalazione la placcatura si annulla facendo ritornare gli ioni sodio nella loro posizione originaria catodica. In pratica l'anodo sarebbe semplicemente un sistema fittizio di trasporto ionico senza variazione alcuna dello stato FINALE.
Inserisci il tuo commento