Vendite in Europa

E' la Ducati Multistrada V4 l'italiana più venduta in Germania. Dove la BMW R1250GS spopola

- In un mercato che cresce, e con le moto che valgono quasi l'80% del totale, BMW è largamente leader: la sola R1250GS è a +22% sul 2020. Nella Top 50 tedesca ci sono tre Ducati, una Aprila e una Guzzi
E' la Ducati Multistrada V4 l'italiana più venduta in Germania. Dove la BMW R1250GS spopola

Continuano ad aumentare le vendite motociclistiche in Germania, dopo che già nel 2020 si era registrata una crescita molto sostenuta nonostante la pandemia. Quello tedesco era così diventano il mercato più forte a livello europeo.

Lo scorso mese di maggio c'era stato un leggero peggioramento rispetto all'anno precedente, dovuto però a un eccezionale maggio 2020 (dopo il lockdown di aprile) e in ogni caso il saldo era stato attivo rispetto allo stesso mese del 2019 (+23%).

A giugno di quest'anno le vendite sono ritornate a salire: ciclomotori esclusi le immatricolazioni sono state 27.426, +6,6%. Di queste, le moto superiori a 125 cc sono state le più vendute con 15.422 unità e un aumento di +10,1%. Al secondo posto le moto fino a 125 cc (5.227 unità e in flessione dell'1,6%) per cui il segmento moto ha rappresentato il 75% della quota di mercato mensile. Il rimanente 25% è stato appannaggio degli scooter, con i modelli fino a 125 che sono stati 4.591 (+4,6%) e quelli superiori ai 125 cc 2.007 (+8,9%).

Segmento  2020 2021 Variazione % sul 2020
Unità Quota di mercato  Unità Quota di mercato
Moto oltre 125 cc 70.877 63,93% 71.384 62,14% +0,72%
Scooter oltre 125 cc 9.251 8,34% 9.130 7,95% -1,31%
Moto fino a 12e cc 15.970 14,40% 17.447 15,19% +9,25%
Scooter fino a 125 cc 14.771 13,32% 16.906 14,72% +14,45%
Totale 110.869 100% 114.867 100% +3,61%

Il 2021 è in attivo

Nel primo semestre le vendite totali, sempre escludendo i ciclomotori, sono state 114.867, con un guadagno del 3,6% sullo stesso periodo del 2020 quando si registrò un +5,5%.

Il segmento moto totalizza poco meno di 89.000 vendite, che corrispondono a una quota di mercato di oltre il 77%. E il fetta maggiore va alle moto superiori a 125: nel primo semestre ne sono state vendute 71.384 (+0,7%). Decisamente più forte l'aumento della classe 125, con 17.447 unità e un +9,2%.

Anche nel segmento scooter sono i 125 cc a tirare le vendite, con 16.906 esemplari e un +14,4%. Perdono infatti qualcosa i modelli superiori a 125, che si fermano a 9.130 unità per un -1,3%.

La Top 50 del primo semestre

Con quasi 1.100 esemplari immatricolati a giugno, la BMW R1250GS consolida il suo primato. In Germania le versioni standard e Adventure sono accorpate, diversamente dalle registrazioni italiane.
Da rilevare che il modello 2021 ha incrementato del 22% le vendite rispetto alla versione 2020 dell'anno scorso (erano state 5.400 le 1250GS vendute a fine giugno).

Al secondo posto troviamo la Kawasaki Z900 (circa 400 gli esemplari acquistati a giungo) con 2.666 unità e al terzo un'altra Kawasaki naked, la Z650 con 2.048 vendite.
Più sotto trovate la Top 30 italiana del primo semestre per un raffronto fra le preferenze motociclistiche fra i due paesi. Risaltano in Germania le ottime prestazioni di modelli meno diffusi da noi, come la KTM 690SMC, sesta in classifica con 1.312 esemplari venduti, o come la BMW R18 con 1.071 unità. Mentre è fuori dalla Top 50 la Benelli TRK502 che è al primo posto in Italia.

Compaiono cinque modelli di marche italiane, con Ducati che piazza la Multistrada V4 al 25° posto con 712 esemplari (la V4 è anche la prima Ducati venduta in Italia quest'anno), la Scrambler 800 al 37° (anche da noi è la seconda bolognese più venduta) e la Streetfighter V4 al 40°.

Ci sono inoltre la Aprilia RS660 in 34eseima posizione (620 esemplari) e la Moto Guzzi V85TT al 39° con 503 esemplari venduti.

Top 50 Germania gennaio-giugno

Pos. Marca Modello Unità vendute
1 BMW R 1250 GS 6583
2 Kawasaki Z 900 2666
3 Kawasaki Z 650 2048
4 BMW F 900 R 1395
5 Honda CRF 1100 AFRICA TWIN 1390
6 KTM 690 SMC 1312
7 Yamaha MT-07 1221
8 BMW S 1000 XR 1119
9 KTM 390 DUKE 1107
10 Yamaha Ténéré 700 1091
11 BMW F 900 XR 1073
12 BMW R 18 1071
13 Honda CMX 500 REBEL 1027
14 KTM 890 DUKE 1020
15 Honda CBR 650 R 926
16 Honda CB 650 R NEO SPORTS CAFE 919
17 KTM 1290 SUPER ADVENTURE 884
18 BMW F 750 GS 845
19 Honda NC 750 X 839
20 Kawasaki VULCAN S 836
21 KTM 1290 SUPERDUKE R 819
22 Husqvarna 701 SUPERMOTO 807
23 BMW R 1250 RT 777
24 KTM 790 DUKE 724
25 Ducati MULTISTRADA V4 712
26 BMW S 1000 RR 710
27 BMW R 1250 R 709
28 Kawasaki NINJA 650 703
29 Honda CB 500 F 691
30 BMW R 1250 RS 682
31 BMW S 1000 R 650
32 Kawasaki Z 900 RS 626
33 Triumph TRIDENT 660 621
34 Aprilia RS 660 620
35 Suzuki SV 650 619
36 Honda CB 650 R NEO SPORTS CAFE 587
37 Ducati SCRAMBLER 583
38 Yamaha MT-09 566
39 Moto-Guzzi V85 TT 503
40 Ducati STREETFIGHTER V4 495
41 Kawasaki NINJA 1000 SX 495
42 Yamaha TRACER 700 490
43 BMW NINE T 484
44 Triumph ROCKET 3 453
45 Harley-Davidson SPORT GLIDE 453
46 Harley-Davidson BREAKOUT 114 451
47 KTM 890 ADVENTURE R 439
48 Triumph TIGER 900 RALLEY/GT 432
49 BMW R NINE T SCRAMBLER 428
50 BMW F 850 GS 417

La Top 30 italiana del 2021

Pos. Marca Modello Segmento Totale Gen-Giu 2021
1 BENELLI TRK 502 / TRK 502 X Enduro 3.975
2 BMW R 1250 GS Enduro 2.770
3 HONDA AFRICA TWIN Enduro 2.002
4 BMW R 1250 GS ADVENTURE Enduro 1.778
5 YAMAHA TRACER 9 Turismo 1.722
6 YAMAHA TRACER 7 Turismo 1.571
7 DUCATI MULTISTRADA V4 / MULTISTRADA V4 S Enduro 1.564
8 YAMAHA TENERE 700 Enduro 1.475
9 HONDA NC 750 X Enduro 1.305
10 YAMAHA MT-07 Naked 1.266
11 KEEWAY RKF 125 Naked 1.260
12 MOTO GUZZI V7 Naked 1.206
13 BENELLI LEONCINO 500 / LEONCINO TRAIL Naked 1.186
14 DUCATI SCRAMBLER 800 Naked 1.177
15 SUZUKI DL650A V-STROM Enduro 1.067
16 YAMAHA MT-09 Naked 1.033
17 FANTIC MOTOR 125 CC ENDURO/MOTARD Enduro 1.012
18 HONDA CB 500 X Turismo 995
19 HONDA CB 650 R Naked 973
20 MOTO GUZZI V85 TT Enduro 942
21 BENELLI BN 125 Naked 929
22 KAWASAKI Z 900 Naked 911
23 FANTIC MOTOR CABALLERO 500 FLAT TRACK / SCRAMBLER / RALLY Naked 881
24 KAWASAKI VERSYS 650 Enduro 839
25 TRIUMPH TRIDENT 660 Sportive 675
26 BENELLI IMPERIALE 400 Naked 671
27 KTM 1290 SUPER ADVENTURE S Enduro 615
28 DUCATI MULTISTRADA 950 / 950 S Turismo 608
29 BMW S 1000 XR Enduro 580
30 DUCATI MONSTER / MONSTER+ Naked 576

La classifica marche in Germania

Se si sommano le vendite di moto e scooter, la classica per marche vede ai primi posti BMW (16,6% della quota di mercato), Honda (13,7%), Piaggio (10,8%), Yamaha (8,(%) e KTM (8,7%).

La classifica marche del segmento moto, che vale appunto oltre i tre quarti del mercato (la trovate qui sotto) vede sempre in testa BMW, la cui quota di mercato sale al 26%. Come dire che una moto sui quattro, considerando anche le 125 dove mancano modelli della casa tedesca, sono BMW.
Seguono Honda (12%) e Kawasaki (11,8%).

Ducati è in settima posizione con poco meno di 4.000 moto vendute e un aumento del 33% rispetto al primo semestre del 2020

Vendite moto nel periodo gennaio-giugno
Marche 2020 2021 Variazione %
Unià Quota di mercato Unià Quota di mercato
BMW 16076 22,68% 18738 26,25% 16,56%
Honda 8455 11,93% 8599 12,05% 1,70%
Kawasaki 8746 12,34% 8411 11,78% -3,83%
KTM 7930 11,19% 8222 11,52% 3,68%
Yamaha 6598 9,31% 4997 7,00% -24,26%
Harley-Davidson 5908 8,34% 4074 5,71% -31,04%
Ducati 2948 4,16% 3934 5,51% 33,45%
Triumph 3318 4,68% 3427 4,80% 3,29%
Husqvarna 2003 2,83% 1941 2,72% -3,10%
Suzuki 3094 4,37% 1880 2,63% -39,24%
Aprilia 818 1,15% 1556 2,18% 90,22%
Indian Motorcycle 989 1,40% 1042 1,46% 5,36%
Royal Enfield 1174 1,66% 960 1,34% -18,23%
Moto-Guzzi 909 1,28% 951 1,33% 4,62%
Betamotor 486 0,69% 447 0,63% -8,02%
Benelli 306 0,43% 328 0,46% 7,19%
FANTIC MOTOR 179 0,25% 262 0,37% 46,37%
Loncin (RC) 0 0,00% 250 0,35% 0,00%
Sonstige Hersteller 134 0,19% 179 0,25% 33,58%
Zero Motorcycles 174 0,25% 174 0,24% 0,00%
KSR MOTO 76 0,11% 163 0,23% 114,47%
Gas Gas 0 0,00% 155 0,22% 0,00%
MV Agusta 138 0,19% 125 0,18% -9,42%
  • Ivan Factory, Gattatico (RE)

    Vien da dire.. peccato.. oppure: ma vah?

    cioe', quando ci si mette a fare ottimi prodotti, versatili guidabili dagli esseri "umani" cioe' (e non i soli estremismi "iper" di qua e "supercorsaiolo" di la che van bene solo nei poster in cameretta..) arrivano le vendite e l'apprezzamento anche dall'estero..

    Il peccato era perche ci si poteva arrivare prima di far fallire mezzi marchi di moto Italiani, e perdere pressoche tutte le quote di mercato ora da riconquistare con le unghie e con i denti, ma.. come si suol dire, meglio tardi che mai...
Inserisci il tuo commento