Vendite in Europa

Forte ripresa delle vendite in Spagna. Dopo la Z900 c'è l'anti TRK502

- A novembre le vendite totali di moto, scooter e ciclomotori hanno guadagnato il 24% e l'attivo c'è anche nei confronti di novembre 2019. La Z900 si conferma la moto preferita, seguita dalla cinese Macbor Montana XR5 e dalla MT-07
Forte ripresa delle vendite in Spagna. Dopo la Z900 c'è l'anti TRK502

Vendite molto positive in Spagna nel mese di novembre, con le immatricolazioni totali che hanno raggiunto le 15.694 unità (in Italia ci siamo fermati a 12.127) e che rappresentano un incremento di +24%. Un aumento così importante come non si vedeva da molti mesi nel paese iberico (a ottobre c'era stato un +2,6%) e che vale anche un +2,6% rispetto a novembre 2019, l'anno che è stato il migliore dell'ultimo decennio.

Il segmento dei motocicli ha totalizzato 13.020 unità: +21%. Il merito va essenzialmente agli scooter, balzati a +40% grazie a 7.027 vendite per una quota di mercato del 54%.

Le moto sono cresciute a novembre del 6,4% (5.284 esemplari), mentre le fuoristrada sono calate di quasi il 9%.

Positivo l'andamento per i ciclomotori con 1.557 vendite per un +16,5%; in questo segmento gli scooter sono l'83%. Fortissima crescita per i tre ruote e i quattro ruote leggeri (+94% e 1.117 unità) grazie in buona misura agli acquisti delle flotte per il noleggio, Yamaha Tricity e Citroen AMI.

Anche il 2021 risale

Nel periodo gennaio-novembre le vendite sommano 178.617 unità, ovvero una crescita del 6,1% rispetto al 2020 e un calo contenuto a -5,5% nei confronti del 2019.

La fetta maggiore è rappresentata dalle immatricolazioni dei motocicli: 152.893 e un aumento del 7,1%. In questo caso il confronto con il periodo gennaio-novembre 2019 dice -7,3%.

Nel 2021, fino a novembre, si sono venduti oltre 73.000 scooter (+1,1% e 52% della quota di mercato), ma sono le moto a essere aumentate in maniera importante: le stradali del 14% (circa 66.000 unità) e le fuoristrada del 16,5% (quasi 7.000).

In sofferenza invece i ciclomotori: 16.074 registrazioni per un -17%. Il calo rispetto al 2019 è del 6,7%.

Crescita importante per i tre ruote (+41%) e per i quadricicli leggeri (+64%), insieme totalizzano 9.650 vendite e aumentano del 56%.

Il segmento elettrico in undici mesi ha venduto 10.638 esemplari fra ciclomotori e motocicli (6,3% delle quota di mercato), ma è diminuito del 26%. Essenzialmente a causa degli acquisti per i noleggi (-68%), mentre quelli fatti dai privati sono aumentati del 54%.

Top 50 Motocicli

La classifica dei 50 mezzi più venduti, moto e scooter oltre 50 cc, vede a novembre dieci scooter nelle prime dieci posizioni e di queste nove sono occupate da modelli 125.
E otto scooter 125 sono anche al comando della classifica annuale, con la Kawasaki Z900 al nono posto assoluto e al primo fra le moto (2.520 esemplari). La naked Kawasaki è anche la prima moto in classifica a novembre (undicesima posizione e 203 vendite. Al secondo posto c'è la Macbor Montana XR5, una enduro stradale della cinese Colove e dall'estetica BMW GS che è venduta con marchi diversi in varie parti del mondo, in Spagna a 6.499 euro. Ha caratteristiche assimilabili alla Benelli TRK502.

Al terzo e quarto posto mensile, di fatto a pari merito, ci sono le Yamaha MT-07 e Ténéré 700. Poco arretrata troviamo la BMW R1250GS.

Le moto più vendute dei primi undici mesi sono: Z900 (2.520 unità), Honda CBR650R (1.804) e BMW R1250GS (1.711).

Nella Top 50 mensile ci sono stavolta due moto italiane. La Ducati Monster 950 al 39° posto (75 moto vendute) e la Benelli TRK 502 al 44° (64 moto). Nel 2021 la Benelli è al 54° posto e la Ducati al 79°.

Honda è la prima marca, con 33.716 unità vendute e una quota di mercato del 28%, seguono Yamaha (23.804) e Piaggio (14.114).

N.B. Le tabelle qui sotto indicano le classifiche dei cinquanta modelli più venduti, sempre oltre i 50 cc, nel mese di novembre e nel periodo gennaio-novembre 2021.
Nella seconda tabella l'ordine è quello ottenuto nel mese di novembre, ma nella colonna ranking potete vedere la posizione reale in classifica per l'anno 2021.

fonte ANESDOR

Top 50 gennaio-novembre

E questa è invece la classifica dei primi undici mesi

  • il Fonz, Imola (BO)

    Ribadisco all'infinito il concetto: ognuno compra quello che gli piace e per i soldi che ha, soprattutto perché ci deve girare sopra lui e divertirsi, non fare contenti gli altri.
  • rosgs, Luino (VA)

    Ma come fanno gli spagnoli ad avere tanti piloti con un mercato così poco rilevante? Paese ancor più diviso dell'Italia tra i pochi che possono spendere e gli altri che campi chiamo. Anni fa a Malaga e Siviglia vedi alcune moto di un certo pregio e guardando le targhe erano solo italiane tedesche. Spagnoli solo scooter.
Inserisci il tuo commento