Il Tirolo vieta le moto troppo rumorose. Ma omologate...

- Il divieto di circolazione scatta il 10 giugno, e interessa strade montane molto frequentate dai motociclisti. Fra i modelli colpiti ci sono anche BMW, Aprilia, Ducati, Harley-Davidson e Kawasaki
Il Tirolo vieta le moto troppo rumorose. Ma omologate...

Scatta dal prossimo 10 giugno è resterà in vigore fino al prossimo 31 ottobre 2020 il divieto di circolazioni per le moto con rumorosità superiore di 95 decibel – dB(A) -, indicati nei documenti al punto U,1) in alcune strade montane del Tirolo, Austria.

Le strade interessate (qui la cartina) sono: B 198 Lechtalstraße; B 199 Tannheimerstraße; L 21 Berwang-Namloser Straße; L 72 Hahntennjochstraße seconda parte; L 246 Hahntennjochstraße prima parte; L 266 Bschlaber Straße.

Il tutto nasce dalla richiesta degli abitanti del distretto tirolese di Reutte (noto per la valle del Lech), sulle cui strade, secondo uno studio commissionato nel 2019 che ha misurato l'inquinamento acustico del traffico, circolano fino a 3.300 motociclette al giorno: il 70% di tutti i veicoli in transito e responsabili della fonte principale del rumore.

Il divieto si applica ai motociclisti residenti e non, austriaci e stranieri senza distinzione, ma non riguarda le altre categorie di veicoli.
La contravvenzione è di 220 euro, e la polizia, autorizzata ad eseguire i controlli, può imporre il dietro front ai mezzi.

I colleghi tedeschi di motorrad.de hanno verificato la rumorosità riportata sui documenti di alcuni modelli, e hanno stilato un parziale elenco di moto interessate, che trovate qui sotto.
Fuorilegge in Tirolo diventano ad esempio BMW S1000RR, 98 dB(A), Aprilia Tuono V4 1100 (96), Ducati Multistrada 1260 (102), Kawasaki Z900 (97).

Pochi giorni fa vi abbiamo scritto di una proposta di legge di larga portata che riguarda la Germania, e che contempla limiti alla cicrcolazioni delle moto sul territorio tedesco.

Modello Decibel nel documento di immatricolazione
Aprilia V4 Tuono 1100 96 dB (A)
Aprilia RSV4 1100 Factory 105 dB (A)
Aprilia RSV4 1000 RR 96 dB (A)
BMW S 1000 RR 98 dB (A)
Ducati Hypermotard SP 97 dB (A)
Ducati Multistrada 1260 102 dB (A)
Ducati Diavel 102 dB (A)
Ducati SuperSport 98 dB (A)
Harley-Davidson Dyna Street Bob 97 dB (A)
Harley-Davidson FXDR 14 97 dB (A)
Harley-Davidson 1200 Custom 99 dB (A)
Harley-Davidson Sportster FortyEight 99 dB (A)
Kawasaki Z 900 97 dB (A)
KTM 890 Duke 96 dB (A)

 

Le moto rumorose, al di fuori degli impieghi sui campi di gara, non piacciano nemmeno a tanti motociclisti.

Ma il divieto tirolese colpisce in maniera discriminatoria, e a prescindere dai comportamenti, la circolazione a modelli regolarmente in vendita e omologati.

Leggi tutti i commenti 157

Commenti

  • Fortysix, Roma (RM)

    x Aspes
    Infatti non la passano... Ma forse ti riferivi al solo terminale. I terminali vengono costruiti con - dB killer - e passano l'omologazione. Togli il dB killer estraibile... e vai, ma forse questo lo sapevi già...
    Poi se vogliamo possiamo anche discutere della bontà di tale operazione senza altri interventi... ma questo è un altro discorso (Fluodinamica, centralina etc etc).
    Ai costruttori non serve fare "magheggi", gli basta fare terminali con db killer estraibile.

    Sulla "targhetta" non ci sono i dB ma il tipo di omologazione (euro 3.4,...) e ripeto, le normative nel loro susseguirsi tendono ad essere sempre più severe più che per le emissioni acustiche, per quelle inquinanti.

    Ciao (ma non saranno le puntine? ahahahahah)


    x lo Gnocco
    te come al solito travisi tutto a modo tuo... il dieselgate riguardava un software che taroccava la centralina in fase di test antinquinamento. Che c'entrano le prove fonometriche? razza di dietrologo che non sei altro...
  • Fabio Ricci1, Gambassi Terme (FI)

    Ovvia su ,il nostro Nico ha pubblicato un altro articolo che parla della pericolosità del "liberi tutti" ,almeno li noi Harleysti non dovremmo essere chiamati in causa 😄
Leggi tutti i commenti 157

Commenti

Inserisci il tuo commento