rassegna mercato

Moto, consigli per gli acquisti: 6 crossover/adventure stradali nuove sotto gli 8.000 euro

- Budget ragionevole e voglia di viaggiare, di avventura e di non fermarsi di fronte al primo sterrato: se vi riconoscete in questa descrizione, le 6 protagoniste di questa rassegna fanno per voi!
Moto, consigli per gli acquisti: 6 crossover/adventure stradali nuove sotto gli 8.000 euro

Molti motociclisti affermano, e chi scrive è pienamente d'accordo, che alle nostre latitudini il periodo migliore per i viaggi in moto siano quei quaranta magici giorni tra settembre e ottobre quando lo sciame vacanziero si è dato una calmata, la temperatura media ha smussato i picchi ma non è ancora scesa drammaticamente, il traffico si è fluidificato e le strade sono meno affollate e isteriche; i costi per una vacanza anche di solo un paio di giorni scendono parecchio e chi conosce il mare sa bene quanto quello di settembre sia cristallino. Insomma, fino a novembre si potrebbero trovare le condizioni ideali per partire per un viaggetto in sella a una moto nuova, comoda, di facile gestione, che non si tiri indietro di fronte a qualche sterrato e che mantenga una buona capacità di carico, capace di medie autostradali accettabili, consumi contenuti e... prezzo d'acquisto ragionevole: mettiamo un tetto di 8.000 euro? Ok, fatto! Seguendo questi criteri abbiamo individuto nella categoria crossover/adventure tra i 500 e i 650 cc alcune moto che rispettano questi requisiti, stimolati anche dall'ingresso sul mercato della nuova Moto Morini X-CAPE 650 che è andata arricchire questo segmento. Per una volta non abbiamo fatto una distinzione netta tra i diametri della ruota anteriore, per fare turismo vanno benissimo sia il 17 pollici che il 19, e la scelta diventa così anche una questione di gusti. Pronti a partire?

 

Benelli TRK/X 502

Prima - in tutti sensi, dato che è il best seller richiestissimo del mercato - protagonista della nostra rassegna la Benelli TRK/X 502: il modello 2021 vanta sempre il motore bicilindrico in linea con distribuzione bialbero e conferma una potenza massima di 47,6 cv a 8.500 giri (qundi si può guidare con la patente A2) con una coppia massima di 46 Nm a 6.000 giri, ma è stato modificato l’impianto di scarico con l'aggiunta del sistema dell’aria secondaria e nuovi catalizzatori. Il rapporto di trasmissione primaria è stato accorciato, mentre la frizione multidisco a bagno d’olio e il cambio a sei velocità sono rimasti invariati così come la ciclistica, con un peso in ordine di marcia di 235 kg. Dal 2018 alla versione TRK si è aggiunta la "X" - con ruota da 19" anteriore e sospensioni di maggiore escursione - che unita al modello con ruota da 17" ha riscosso nel 2021 un gradimento tale da far superare in meno di sei mesi il già ottimo risultato di vendita del 2020 ponendole in cima alla classifica delle immatricolazioni in Italia. I prezzi sono parte del motivo del successo: 5.990 euro f.c.

Vai al listino Benelli

Vedi tutti gli annunci di Benelli TRK 502 X nuove

Vedi tutti gli annunci di Benelli TRK 502 X usate

Vedi tutte le recensioni di Benelli TRK 502 X

 

CFMoto 650 MT

Presentata nel 2016, la 650 MT del marchio cinese CFMoto è una crossover con ruota anteriore da 17 pollici adatta ai viaggi e buona anche per muoversi in città. Dotata di un motore bicilindrico frontemarcia di 650 cc che nella sua versione Euro 5 eroga 56,5 cv, si distingue per la guida facile e i bassi consumi. Pesa 213 kg a secco ma la massa non impensierisce nelle manovre. CFMoto è adesso distribuita in Italia dal Gruppo Padana Sviluppo, che già si occupa di importazione e commercializzazione di Kymco, Lifan e VOGE, e il prezzo della 650 MT 2021 è di 5.690 euro franco rivenditore, incluse borse laterali, bull bar e skid plate.

 

Vai al listino CFMoto

Vedi tutti gli annunci di CFMoto MT 650 nuove

Vedi tutti gli annunci di CFMoto MT 650 usate

 

Honda CB 500 X

Fa parte della schiera di moto dotate della ruota anteriore da 19 pollici, la Honda CB 500 X vanta un motore bicilindrico parallelo da 471 cc raffreddato a liquido da 48 CV (per poterla guidare anche con la patente A2), con consumi dichiarati di 28,6 km/litro nel ciclo medio WMTC. Il peso con il pieno è di 197 kg e la guida è facile, dinamicamente appagante e a suo agio anche nel fuoristrada leggero. Costa 7.090 euro f.c.

Vai al listino Honda

Vedi tutti gli annunci di Honda CB 500 X nuove

Vedi tutti gli annunci di Honda CB 500 X usate

 

Kawasaki Versys 650

La Kawasaki Versys 650  è una crossover con ruota da 17 pollici anteriore, dotata del collaudato bicilindrico parallelo da 69 cavalli, potenza più che abbondante per il turismo in coppia e a pieno carico, ambito dove si distingue anche per i consumi ridotti che vanno dai oltre 25 km/l nell'extraurbano ai 18 in città e quasi 20 in autostrada a 130 km/h. Pesa 216 kg in ordine di marcia e rappresenta la proposta dal prezzo più elevato della nostra rassegna, sforando di 40 euro il tetto di 8.000 euro che ci eravamo prefissi, ma abbiamo ritenuto di includerla lo stesso dato lo scarto così minimo: 8.040 euro f.c. per la versione base.

Vai al listino Kawasaki

Vedi tutti gli annunci di Kawasaki Versys 650 nuove

Vedi tutti gli annunci di Kawasaki Versys 650 usate

Vedi tutte le recensioni di Kawasaki Versys 650

 

 

Moto Morini X-CAPE 650

Disponibile da ottobre 2021, la nuova Moto Morini X-CAPE 650 appartiene alla schiera delle adventure stradali con ruota anteriore da 19 pollici: è spinta da un motore bicilindrico parallelo di 649 cc, bialbero con 8 valvole e raffreddamento a liquido. Sviluppa 60 cavalli a 8.000 giri, con una coppia massima di 56 Nm a 7.000 giri e il cambio ha 6 rapporti, mentre il peso dichiarato è di 213 kg a secco. Le prestazioni sono valide. La potenza non impressiona, ma c'è un comportamento molto regolare che nel complesso soddisfa nel normale impiego. Fuoristrada compreso. Spicca la dotazione con la strumentazione TFT da 7" e connettività Bluetooth. La versione coi cerchi a razze costa 7.090 euro f.c., 200 euro in più quella con i cerchi a raggi tubeless.

 

VOGE Valico 650 DSX

Abbiamo voluto inserire in questa rassegna una rappresentante delle monocilindriche, anche se non ne abbiamo ancora effettuato la prova, perché ci sembra una proposta interessate capace di coprire una fascia di clientela interessata alla sostanza e che magari desidera una moto particolarmente agile. È la VOGE (marchio premium del costruttore cinese Loncin) Valico 650 DSX, che è spinta dal un propulsore derivato da quello che fino al 2012 ha equipaggiato la BMW F650GS. Il monocilindrico eroga 47,5 cavalli a 6.750 giri, una coppia massima di 60 Nm a 5.500 giri e spinge la 650 DSX a 160 km/h con un consumo di 24 km/litro nel ciclo WMTC, mentre il peso dichiarato è di 206 kg a secco. In vendita al prezzo di 7.490 euro f.c. ma è attualmente in promozione a 6.990 euro, compreso il tris di borse adventure di alluminio.

Vai al listino VOGE

Vedi tutti gli annunci di VOGE Valico 650 DSX nuove

 

 

Benelli TRK 502X 2021 TEST: diventa Euro 5, vi diciamo come va, pro & contro
CFMOTO MT 650 ADV: la Crossover facile e versatile
Honda CB500X 2019, TEST: che bello viaggiare… anche in fuoristrada
Kawasaki Versys 650 2020 TEST. Ok, il prezzo è giusto
Test esclusivo! Abbiamo provato la Moto Morini X-CAPE 650. Ecco i pro e i contro
VOGE Valico 650 DSX. Dati e prezzo della enduro stradale con motore ex BMW
  • Gulliver2, Genova (GE)

    Felice possessore della CF Moto 650 MT da circa due mesi e 2500 km percorsi. Ex possessore di un 1200 di una nota marca anglosassone. Si, ho fatto il percorso contrario, rendendomi conto della non necessita', almeno nel mio caso, di possedere una moto di ben 250kg con tutte le problematiche del caso e 140CV che comportano costi importanti da diversi punti di vista. La CF moto, oltre ad un rapporto qualità/prezzo imbattibile ( €. 6000) su strada, nel mio caso, vanta una guidabilita'ottima con motore praticamente nipponico. Da fermo il peso non è problema, trovandomi a mio agio nella maggior parte delle situazioni a differenza dei 250kg della precedente, con problemi di baricentro. Di recente, causa cavalletto laterale posizionato malamente su basolato di pietra, la moto è caduta su un lato. Danni leggerissimi, grazie al roll bar in dotazione e soprattutto la possibilità di rimetterla in piedi da solo, cosa che mi sarei sognato con la più blasonata. E che dire dei tagliandi... il primo a 1000 km con un costo di €.100 ed il prossimo a 5000 km, senza la necessità di doverlo fare entro il prossimo anno, ma voilà, quando avrò raggiunto i km designati. Quindi potrei anche tra due anni...., senza inficiare la garanzia. Il motore è brillante, e se lo dico io che provengo da un 1200... ed in autostrata vado tranquillamente a 130... Presa USB vicino al display, marcia in uso ben visibile sullo stesso, consumi parchi
  • kodiak59, Bergamo (BG)

    Trovo tutte e sei le proposte valide per un vasto panorama di possibili utenti, tra questi anche chi vuole un buon rapporto qualità prezzo senza doversi svenare per mettersi in garage una moto. Chiaro che Honda e Kawasaki abbiano un retroterra più “solido” in quanto “vecchi” marchi conclamati, modelli e motori super collaudati, rete vendita e assistenza efficiente e capillare che forse le fanno acquistare con più “garanzie”. Garanzie ed affidabilità che ad oggi però si possono tranquillamente attribuire ed estendere anche a Benelli che vende, va bene e non si rompe, smentendo con i fatti i tanti nefasti vaticini espressi dai soliti scettici nel momento della sua uscita sul mercato (e anche dopo), infatti ce ne sono in giro molte che stanno circolando allegramente con chilometraggi anche molto elevati senza problemi, portando in giro coppie felici con borsoni e valige al seguito per tutta Europa (e da quanto ne so anche in Africa!) a 5.990€!!!! e l’assistenza funziona e cresce.
    Le altre tre, Voge, Moto Morini e CF sono molto ben fatte, hanno motori forse non potentissimi ma più che adeguati alla tipologia del mezzo e alla cilindrata, (60cv per un seiemezzo non li trovo affatto pochi), mentre sul lato “dotazioni” hanno tutto quanto si possa volere su moto del genere e anche di più! Dotazioni che tante moto “di rango” che costano molto ma molto di più non hanno.
    Quindi l’unica “remora” può essere la rete vendita e assistenza che dovrà svilupparsi adeguatamente ma credo sia solo questione di tempo e anche quella verrà ottimizzata.
    Solo una riflessione che non vuole essere polemica nei confronti di chi taccia queste realizzazioni di essere tanta apparenza e poca sostanza …perché???
    I motori sono mediamente di ispirazione/derivazione giapponese che già di per se dovrebbe far stare tranquilli (chi dice che hanno copiato solo l’estetica esteriore e che dentro ci sono gli involtini primavera sbaglia e si dovrebbe aggiornare) , i telai non saranno fatti di materiali pregiati e leggerissimi ma sono robusti e ben costruiti, ad oggi freni e sospensioni sono molto valide e funzionali, l’elettronica si spreca… cosa c’è che non va?
    Neanche tanto tempo c’era chi si lagnava perché su queste tipologie di moto le dotazioni, le strumentazioni e l’elettronica erano “povere”, adesso che c’è di tutto e di più …si lamentano perché ce n’è troppa e che vorrebbero un 650 con 80cv e 180kg di peso elettronica a gogo e magari a settemila euro!?!?!? Eh ragazzi mettetevi d’accordo e trovate “la quadra” di quello che vorreste altrimenti sono solo critiche gratuite e con poco senso. Diversamente …come si dice in gergo “cacciate la grana” lasciate perdere Morini, Voge, Versys e compagnia cantante e buttatevi sull’ampio panorama che il mercato odierno offre soddisfacendo tutte le vostre legittime esigenze …ma a cifre adeguate! Moglie ubriaca e botte piena non si può! Probabilmente “l’errore” se di errore si può parlare è che qualcuno sta configurando la “propria moto ideale” nella fascia di mercato sbagliata!
    In conclusione, torno a dire, a mio avviso sei ottime proposte a prezzi decisamente buoni e dai contenuti più che validi.
Inserisci il tuo commento