video prova completa

Fantic Motor TEST 2022: abbiamo provato la gamma racing OFFROAD

- La Fantic ha presentato la gamma racing da offroad 2022. Base Yamaha ma sviluppo intenso per motori e ciclistica dalla Casa di Treviso e sono arrivati i primi risultati prestigiosi, compreso il primo posto alla Sei Giorni di Enduro 2021

Le Fantic ce le sognavamo da bambini, il Caballero era l’unico e inimitabile strumento di successo nel mondo dei giovani appassionati di due ruote. Poi le difficoltà, il mercato che cambia ed il grande bivio da affrontare: diventare industria o morire. Dopo la parentesi di Federico Fregnan, che nel 2003 salvò Fantic dal fallimento riprendendo su scala artigianale la produzione del 50 e 125, nel 2014 arrivano gli investitori di VeNetWork con l’obiettivo di innovare completamente il modo di fare moto in Italia.

E’ proprio l’Amministratore Delegato, il Sig. Mariano Roman ad accoglierci in occasione di una delle presentazioni più attese dell’anno. Perchè Fantic, ripartita nel 2015 con 6 persone ora conta più di 340 dipendenti ed un fatturato che è passato da 800 mila Euro a più di 47 milioni di fatturato.

E come ci sono riusciti? “Crediamo nei giovani e nel loro talento, oltre che all’opportunità di creare sinergie con partner di spessore in grado di trasmettere fiducia e qualità”. E’ questa la ricetta di Mariano, grazie alla quale ci introduce anche la recente acquisizione di Minarelli con l’obiettivo di valorizzarlo e svilupparlo nell’ambito delle ultimissime tecnologie dei motori a combustione.

Anche dal punto di vista della distribuzione si stanno muovendo molto velocemente e, come ci conferma il Responsabile Commerciale Francesco Scomparin, sono già presenti in più di 40 paesi mondiali con 25 distributori ed 800 concessionari di cui 300 sul territorio nazionale.

L'acquisizione di quote di mercato avviene grazie ai diversi segmenti di prodotto altamente identificativi:

  • La linea Caballero, storico cavallo di battaglia del brand, ora declinato in diverse configurazioni;
  • La Gamma Off-road, ora completa per ogni età e cilindrata;
  • Le E-bikes, con una gamma completa, dal design innovativo tanto da vincere il design innovation award nel 2020 grazie ad un prodotto fatto in casa e batterie uniche nel loro genere;
  • Le E-mobility, con bici elettriche e monopattini che pongono grande attenzione al futuro della sostenibilità e mobilità urbana.

 

Senza ombra di dubbio l’off-road è e rimane l’anima di questo marchio storico e la forza di questa rinascita così sbalorditiva si basa anche sulla scelta strategica di partner solidi e di rilievo come la collaborazione con Yamaha per la base tecnica dei prodotti, la nascita del reparto Fantic Racing per lo sviluppo dei componenti, e l’accordo con i principali Racing Teams per la partecipazione alle gare nei massimi livelli come Maddii Racing, E50, D’Arpa e JET.  La storia del Fantic Racing Department, capitanato da Jan Witteveen in ambito competitivo è di recente costituzione, ma sono già stati in grado di realizzare importanti risultati come la vittoria agli internazionali motocross con Lapucci, il mondiale Junior 125 con Osterhagen, numerose vittorie all’Europeo motocross ed ottimi piazzamenti anche in ambito enduro con il secondo posto (al momento) di Davide Guarneri nel mondiale Enduro e la vittoria alla Sei Giorni Internazionale con la Nazionale Italiana.
Queste moto nascono dalle corse, tanto che prima sono state portate in gara e poi dopo lo sviluppo necessario, messe sul mercato. Mantra di questo pensiero è il “Factory Feeling” che impone la partecipazione del reparto corse al ciclo produttivo dei prodotti di serie. In questo modo Fantic è riuscita ad alzare l'asticella di competitività delle proprie moto, mantenendo, allo stesso tempo, prezzi competitivi. 

Gamma Motocross

XX 125 - EVO: Il già noto 125 della casa italiana viene aggiornato rispetto al model year  21 con un motore completamente rinnovato. Nuovo cilindro, nuova testa, nuova valvola di scarico per un motore esplosivo, tanto da dotarlo di due mappe e carburatore Keihin 38 TPS e power jet. Viene anche ridisegnato il serbatoio che ora è più piccolo (8 litri) per una moto ancora più leggera e snella. Cambiano anche gli impianti frenanti Nissin, più potenti e leggeri. Non abbiamo avuto modo di provarla su pista in quanto era solo in esposizione, ma sarà in vendita ai primi di dicembre presso i concessionari.

XX 250: L’abbiamo già vista sui campi di gara, ora arriva anche nelle concessionarie. Nasce sui campi di gara ed è stata sviluppata domenica dopo domenica nei campi cross più impegnativi. Rispetto alla sorella nipponica vanta un pistone interamente studiato in casa Fantic,  un impianto di scarico marchiato Arrow ed una centralina dedicata con 2 mappe di utilizzo. Sali in sella e percepisci subito che è una moto studiata bene. Posizione in sella ottima, snella e filante, ti permette grande movimento in ordine di marcia. La sensazione di guida è di grande leggerezza in quanto oltre al peso ridotto, la potenza esplosiva del motore la rende ancora più agile e scattante. Ottimo tiro ai bassi, ma le piace andare forte e da quanto apre la valvola fino ai massimi regimi non smette mai di sorprendere.

XXF 250: Decisamente la più equilibrata della gamma, promette e mantiene grande potenza ed allo stesso tempo agilità. L’inserimento da parte di Fantic dell'innovativa centralina Rx1-Pro di Get Athena permette non solo di gestire al meglio l’erogazione del motore, ma anche il controllo di trazione ed il launch control. Per la prima volta troviamo infatti su una moto di serie una sorta di cruscotto digitale, posizionato sul parafango anteriore che, grazie ad indicatori LED del display LC-GPA, ci indica i vari stati di utilizzo, modificabili da un tasto al manubrio. Non solo, ma grazie anche alla nuova APP Fantic è possibile personalizzare ulteriormente mappature ed erogazione.

XXF 450:Tra tutte è come di consueto la più impegnativa, in grado di trasmettere emozioni forti e  prestazioni elevate. Pur rimanendo facile da guidare e sensibilmente sicura, è uno strumento che ti fa andare davvero forte e ci devi prestare la massima attenzione. Con una guida precisa e progressiva riesci ad ottenere il meglio da lei. Lineare negli inserimenti ed ottima nella trazione in uscita, l’ho percepita un pò molla di mono nei tratti veloci in piedi dove tende a  sedersi e diventare sì stabile, ma altrettanto leggera all’anteriore.

Gamma Enduro

Per il model year 2022 si aggiunge anche la potente 450 per un line up completo e conforme  alle omologazioni Euro 5.

XE 125: condivide dalla sorella cross le novità di rilievo e si completa con le componentistiche dedicate al mondo del tassello targato. Il motore della XE 125 Enduro rispetto alla versione cross presenta una testa con geometria dedicata ed un minor rapporto di compressione. La centralina CDI, inoltre, ha un’accensione con setting specifico per l’utilizzo Enduro, oltre a un generatore maggiorato che alimenta la batteria 12V. Lo scarico è studiato ad hoc per l’utilizzo tra fettucce e mulattiere, che ottimizza in particolare la curva ai bassi regimi e allo stesso tempo migliora la trazione e l’erogazione.

XEF 250: Le gare parlano già chiaro, in quanto questa moto è già Campionessa Mondiale con Guarneri alla 6 giorni che ci racconta: “Siamo partiti con il 125 all’Italiano per poi passare al 250 per il mondiale. La moto andava già subito bene. Il suo forte è il bilanciamento delle prestazioni, capace di rispondere sinceramente agli input del pilota. La ISDE è stata un bel banco di prova e dopo 6 giorni non abbiamo cambiato nemmeno le pastiglie dei freni, solo filtri! Stiamo raggiungendo ottimi risultati perché siamo partiti da una base molto buona!”
Sarà a breve disponibile anche un kit di potenziamento con doppio iniettore, centralina evoluta e scarico racing per raggiungere prestazioni ancora più efficaci

XEF 450: Per il model year 2022 arriva anche la XEF 450, un progetto nato sulla base della Yamaha 450 con il grande sviluppo di Fantic per individuare maggiore maneggevolezza e distribuzione di potenza. Anche sulla XEF 450 la gestione dell’elettronica è affidata alla centralina Athena-GET, dalla quale è possibile impostare e modificare facilmente il setting della moto secondo le proprie esigenze e condizioni di guida.

Prezzi e caratteristiche

Da punto di vista ciclistico, la nuova generazione di Fantic offrono una posizione in sella con un manubrio piatto ed abbastanza arretrato (ci sono i 2 fori e 4 posizioni per la personalizzazione) che rende la guida un po’ rannicchiata, ma molto efficace. Il telaio in alluminio trasmette fiducia e leggerezza, rimanendo preciso nelle buche ed altamente prevedibile in situazioni di limite.
Il setting delle forcelle Kayaba è efficace, affonda il giusto in curva ed altrettanto stabile nel veloce, mentre il mono, sempre KYB, tendenzialmente un po’ morbido, tende a chiudersi velocemente rendendo la posizione in sella cruciale per gli inserimenti. Se ti siedi bene sopra le pedane la risposta è ottima, ma se scivoli indietro il mono tende a chiudersi e perdi sensibilità all'anteriore. Con qualche regolazione è facilmente risolvibile.

Gli impianti frenanti Nissin rendono il comparto frenante preciso e soprattutto progressivo. Sulla pista dura del test, questo aspetto è stato molto importante. Anche come gomme troviamo il top disponibile sul mercato con Pirelli Scorpion sulla gamma cross e Metzeler Six Days sulla linea enduro. Ultima nota, ma non meno importante, la storica partnership con Arrow per gli impianti di scarico che equipaggiano l’intera gamma 2 e 4 tempi per un sound ed una prontezza da riferimento.

APP WiGET per il Telefono
La gamma 4 tempi è equipaggiata anche di un’antenna wifi alla quale è possibile collegare il proprio telefono e personalizzare le mappature del motore mediante l’app studiata da Get per Fantic che si chiama WiGET. Non solo, ma grazie ad essa è possibile avere un vero e proprio diario di bordo della propria moto per intervalli di manutenzione e quant'altro necessario, una vera chicca per la gamma a benzina. La gamma Fantic Off-Road è presto disponibile presso tutta la rete dei concessionari e si propone altamente aggressiva sul mercato per la prossima stagione che sta per aprire le danze. Prodotti di alta qualità Giapponese con interventi Italiani mirati ad ottimizzarne la fruibilità creano un mix interessante di cui sentiremo parlare molto nel prossimo futuro.

Listino Prezzi Gamma Fantic 2022

ENDURO
XE125 2T               8.790€
XE250 4T               9.840€
XE450 4T             10.990€

CROSS
XX125 2T               8.290€
XX250 2T              8.990€
XX250 4T               9.590€
XX450 4T               9.990€

Pre e contro

  • Progressione e schiena del motore. Stabilità sul veloce e nelle buche
  • Sospensione posteriore eccessivamente morbida
  • Campiglio-1956, Lugagnano Val d'Arda (PC)

    Che belle moto e che invidia per il bravo Aimone!
    Dove si trova il modulo da inoltrare a Moto.it per diventare tester delle moto da fuoristrada??? Aha haa ha ahhaha ha.
    Ovviamente scherzo... neanche troppo però!
Inserisci il tuo commento