Superbike

SBK. Incubo finito per Ana Carrasco: eccola di nuovo in sella alla sua Kawasaki

- La campionessa spagnola ha avuto l'ok dei medici per tornare ad allenarsi in moto dopo l'infortunio rimediato il 10 settembre scorso all'Estoril
SBK. Incubo finito per Ana Carrasco: eccola di nuovo in sella alla sua Kawasaki

Cinque mesi: tanto è passato da quel 10 settembre in cui, sul circuito dell’Estoril, la carriera di Ana Carrasco ha rischiato di interrompersi per sempre.

Una caduta in prova, con conseguenze fisiche decisamente importanti: frattura delle vertebre D4 e D6. Immediato il ricorso all’intervento chirurgico per la campionessa spagnola che gareggia in Supebike, nella categoria 300SSP, in sella ad una Kawasaki.

Dopo mesi di riabilitazione e l’ennesimo ritorno sotto i ferri per rimuovere i mezzi di sintesi che le erano stati applicati, Ana Carrasco è potuta tornare in sella.

Ovviamente ha condiviso una foto del suo mega sorriso scattata pochi istanti prima di aprire il gas tra le curve del circuito di Sallent, in Catalogna. "Alle 20 - ha scritto - ho avuto parere favorevole da parte dei medici per tornare a correre in moto e alle 13 ero già di nuovo in pista con un sorriso che potete immaginare". Incubo finito, quindi, e definitivo ok dei medici per il ritorno alle corse, con la pilota spagnola che, ora, dovrà accelerare i tempi per ritrovare la migliore forma fisica in vista dell’inizio del mondiale.

  • fabrizio.bigliardi, Boretto (RE)

    Qualcuno sa se aveva airbag o paraschiena?
  • Honda NS, Lesa (NO)

    Che impressione la cicatrice! Ci vuole un bel pelo dopo un infortunio così a tornare a correre.
Inserisci il tuo commento