Mototurismo e Coronavirus

Fase 3 e turismo in moto: ecco il portale dell'UE per muoversi in sicurezza, nazione per nazione

- Sul sito, disponibile in 24 lingue e costantemente aggiornato, tutte le informazioni relative alle regole e alle norme adottate dalle varie nazioni europee per contenere il contagio da Covid-19
Fase 3 e turismo in moto: ecco il portale dell'UE per muoversi in sicurezza, nazione per nazione

Check-up alla moto, abbigliamento tecnico lavato, valigie riempite e bilanciate, casco lucidato, navigatore impostato e interfono caricato. Sono gli step classici del mototurista che si appresta ad affrontare un viaggio in moto. Ma quest’anno è diverso, e in cima alla lista c’è da aggiungere la consultazione di un portale: questo.

E’ il sito, costantemente aggiornato, che l’Unione Europea ha messo a disposizione di tutti coloro che intendano trascorrere qualche giorno di vacanza in uno dei Paesi della comunità, o che debbano muoversi in Europa per qualunque altra necessità.

Dal 15 giugno, come è noto, le frontiere sono regolarmente riaperte, ma ogni nazione ha stilato una serie di regole e norme a cui bisognerà attenersi per poter circolare regolarmente e non incappare in multe salatissime e guai giudiziari. Basta selezionare il Paese di destinazione scelto, per  conoscere i requisiti di accesso, l'eventuale transito, le condizioni di quarantena e le prescrizioni sanitarie.

Anche i cittadini extracomunitari possono trovare molte informazioni sulle restrizioni di viaggio valide in Italia. Nel portale, che ovviamente non è rivolto solo ai motociclisti e che contiene specifiche indicazioni a seconda del mezzo di trasporto scelto (oltre alle moto anche auto, autobus, treno, aereo o nave), ci sono tutte le informazioni di cui i viaggiatori hanno bisogno per pianificare ogni tipo di trasferta in sicurezza, tutelando la propria salute e quella degli altri in questo anno così pesantemente segnato dal Covid19. Le informazioni sono costantemente aggiornate, ed il sito è consultabile in 24 lingue.

  • giovanniguerrini, Lugo (RA)

    https://www.huffingtonpost.it/entry/i-nuovi-positivi-non-sono-contagiosi_it_5eec52c4c5b611f456999573
Inserisci il tuo commento